Guida a Runkeeper

Guida-Italiano-Runkeeper

Dopo l’ultimo post dell’anno con la “top seven” delle migliori scarpe da running del 2013, ho deciso di iniziare il nuovo anno con qualcosa di speciale.
In questo periodo, vanno di gran moda i buoni propositi, e tutti giù a far proclami di impegno e regolarità nella corsa che, nel migliore dei casi, vengono rispettati fino a febbraio; i più convinti, stilano addirittura un programma, che, tuttavia, difficilmente vede la primavera.

Al giorno d’oggi, però, ci vengono in aiuto le numerose app per la corsa, piccoli software, spesso gratuiti, che aiutano a compilare un calendario degli allenamenti, permettono di tenere traccia delle proprie attività, registrano i progressi, fanno le congratulazioni e… mandano promemoria via e-mail per incitare a rispettare il programma e uscire a correre.

 

Ce ne sono moltissime, quasi ogni marca di scarpe da running ne offre una gratuita, e diverse software house ne hanno sviluppata una propria.
Recentemente, una delle più popolari, RunKeeper ha leggermente cambiato interfaccia.
Ecco una piccola guida al suo uso.

Guida-Runkeeper-Italiano

App per correre

Guida a Runkeeper

 

Cos’è

RunKeeper è una delle app (applicazioni) per la corsa più popolari e diffuse, ed è disponibile per iPhone e Android.
È sufficiente andare sull’ AppStore o sul Google Play Store dal proprio smartphone o tablet e scaricarla gratuitamente. Considerando di usarla correndo, è senz’altro più pratico scaricarla nel telefono, ma è sensato accedere anche da tablet o da computer perché offre molte funzioni di condivisione e gestione dei dati utili anche “da fermi”.

 

Ecco come si presenta su Android il

Download gratuito:

Scegli l’applicazione su Google Play Store; appare subito cercando “Runkeeper gratis”.

Guida-Runkeeper-dowload-android-01

 

Seleziona Runkeeper e clicca su “installa”.

Guida-Runkeeper-dowload-android-02

 

Accetta le condizioni di utilizzo

Guida-Runkeeper-dowload-android-01

 

Potrebbe essere necessario confermare un’altra volta l’installazione

Guida-Runkeeper-dowload-android-04

 

Una volta terminata l’installazione, si clicca su “apri” per iniziare ad usarla:

Guida-Runkeeper-dowload-android-05

 

Puoi collegare l’utenza RunKeeper a un profilo già esistente su un social network o…

Guida-Runkeeper-dowload-android-06

 

… crearne una nuova attraverso l’indirizzo e-mail, scegliendo nome utente e password:

Guida-Runkeeper-Italiano-2

 

Fatto!
Non ti resta che…

… andare a correre!

RunKeeper in azione

Grazie al GPS del tuo smartphone (o del tuo tablet), RunKeeper individua e tiene traccia della tua posizione. In questo modo, è in grado di calcolare a che velocità stai andando e dove.

Con questi dati, effettua poi un calcolo dell’altimetria e delle calorie bruciate; si tratta, ovviamente di dati indicativi, ma sono comunque utili per farsi un’idea del proprio lavoro e per divertirsi a confrontarsi con gli amici.

Non resta che indossare un paio di quei calzoncini moderni con le tasche chiuse da cerniere (e non le braghette da basket anni Settanta, con tanto di spacchetto, ma prive di tasche per lo smartphone, che si trovano solo nel mio guardaroba), o una provvida fascia da braccio, azionare RunKeeper e correre.

Ecco come si presenta la prima schermata di RunKeeper dopo che si è cliccato sulla relativa icona nel menu del proprio dispositivo.

Le tacche in alto a destra indicano la potenza del segnale del GPS (in questo caso è nulla perché ho fotografato la schermata in un interno; normalmente i livelli sono “scarsa”, “sufficiente” e “buona”)

Guida-Runkeeper-18

 

È anche possibile scegliere di monitorare un’attività diversa.
L’applicazione ne prevede moltissime, è sufficiente cliccare su “Tipo di attività” per selezionarne un’altra:

Guida-Runkeeper-Italiano-11

e ancora

Guida-Runkeeper-Italiano-12

Seleziona “corsa” e clicca su “vai a fare una corsa” (tasto verde).

Se ti trovi in centro città, fra i palazzi, o in un bosco molto fitto o, ancora, la giornata è particolarmente nuvolosa, il GPS può avere qualche difficoltà a localizzarti.

RunKeeper registrerà ugualmente la tua attività,ma funzionerà come un semplice cronometro. Vale la pena dargli qualche minuto per raccapezzarsi e individuare la tua posizione.

Guida-Runkeeper-Italiano-15

 

Ecco come si presenta RunKeeper in azione; ora non devi far altro che mettere via il tuo dispositivo e preoccuparti solo di correre.

Mentre corri, Runkeeper registra la tua performance

Mentre corri, Runkeeper registra la tua performance

 

Puoi anche interrompere la registrazione, cliccando su “sospendi”, se – per qualsiasi motivo – non vuoi tenere in considerazione il tempo non trascorso in movimento.

Alla fine del tuo allenamento, clicca su “termina” e salva i dati della tua prestazione:

Guida-Runkeeper-Italiano-18

(ehm… di solito faccio un po’ meglio di così :)

Puoi condividere subito con gli amici la tua attività e dire con chi eri

Guida-Runkeeper-Italiano-17

 

Dopo il salvataggio, RunKeeper ti dice com’è andata in relazione alle tue prestazioni precedenti e ti incita ad allenarti regolarmente, fissando un obiettivo o scegliendo un piano.

Guida-Runkeeper-Italiano-16

continua a correre con

I piani di allenamento

Cliccando su “Allenamento” si apre tutto un mondo da esplorare, con programmi già impostati per il raggiungimento degli obiettivi più canonici, come correre una maratona, una mezza maratona, o traguardi meno ambiziosi, ma altrettanto importanti per i principianti, come correre dieci chilometri entro un’ora o semplicemente bruciare grassi.

Guida-Runkeeper-Italiano-13

 

Ciascun piano di allenamento viene spiegato in dettaglio (le descrizioni e i principi alla base degli allenamenti sono tradotti in italiano, mentre i curriculum degli allenatori sono in inglese) e viene creato un calendario.

Guida-Runkeeper-Italiano-14

Una volta scelto il programma, RunKeeper ti invierà per e-mail un promemoria per aiutarti a rispettarlo e ti suggerirà il tipo di allenamento più adatto di giorno in giorno.

 

… e una volta a casa

Il lato social della corsa: la community RunKeeper

Le app per la corsa e le loro “community” mi piacciono molto, perché trasformano un’attività tipicamente individuale come la corsa in qualcosa di “social”… senza bisogno di portarsi appresso un amico! Insomma, tutto il divertimento di confrontare la prestazione e dello scambiarsi incitamenti e indicazioni, senza la scocciatura di dover essere di compagnia durante la corsa.

RunKeeper permette di comunicare subito su Facebook e Twitter la propria prestazione, ma fa di più: è esso stesso un social in cui condividere i propri progressi e i propri percorsi con gli amici, o conoscere altri sportivi e sostenersi a vicenda.

È possibile commentare le attività degli amici o semplicemente manifestare il proprio apprezzamento.

Per partecipare alla community di RunKeeper non è neppure necessario avere installato l’applicazione sul proprio dispositivo. Si possono caricare le attività manualmente o importarle da un dispositivo diverso (in tutta onestà, avendo un Garmin, io non porto quasi mai il cellulare con me durante la corsa).
Ecco come si fa.

Caricare l’attività su RunKeeper manualmente

Cliccando su “LOG” nella barra azzurra superiore, si arriva ad una schermata che fa scegliere quale attività inserire, ne nostro caso, il running.
Di solito è già evidenziata, quindi non devi far altro che constatarlo e cliccare su “next” (in basso a destra, in verde)

Seleziona l'attività

Seleziona l’attività

 

Ora sei già nella schermata che permette di caricare il percorso a mano (modalità “Plot map”).
Guida-Runkeeper-Italiano-20

Con il mouse – avendo cura di tenere il tasto ben premuto – spostati sulla mappa a piacimento e, con i cursori di Google Maps,  zooma fino a visualizzare il luogo desiderato

Guida-Runkeeper-Italiano-21

 

Una volta individuato il punto di partenza, è sufficiente fare rapidamente click sulla mappa per piazzare il segnalino del via.
Con ogni click successivo,  collochi un segnalino sulla cartina. Più i segnalini sono ravvicinati e rispettano l’andamento delle strade, più la misurazione della distanza sarà precisa.

Man mano che tracci il percorso, puoi spostare i segnalini intermedi (semplicemente cliccandoci sopra e trascinandoli), in modo che il percorso sia il più possibile preciso.

Guida-Runkeeper-Italiano-23

Al termine, clicca su “Save” (in basso a destra rispetto alla mappa, un tasto verde): verrai reindirizzato alla pagina in cui inserire i valori di durata, ora di inizio e frequenza cardiaca, se nota, oltre che un commento e la spunta per twittare automaticamente la prestazione.

Guida-Runkeeper-Italiano-25

 

Una volta inseriti questi dati, vedrai apparire la schermata di riepilogo, con la stima del passo medio e delle calorie bruciate:

Guida-Runkeeper-Italiano-26

Scorrendo verso il basso si può ancora inserire un commento, annotare con quali amici si è corso e stabilire chi può vedere i dettagli di questa attività.

 

Guida-Runkeeper-Italiano-27

A questo punto, non resta che salvare e pensare al prossimo allenamento!

 

Caricare l’attività in RunKeeper da un altro dispositivo

Dalla schermata di “LOG” delle attività, che ormai conosciamo, seleziona l’attività desiderata – nel nostro caso sempre il running – e clicca su “next”

Seleziona l'attività

Seleziona l’attività e clicca su “next”

 

Ora clicca su “Upload map“, sotto la mappa, al centro (il tasto contrassegnato da una freccetta verde):

Guida-Runkeeper-14

 

Seleziona il file dell’attività che vuoi caricare (lo genera in un click il programma di gestione del tuo GPS), o trascinalo direttamente nello spazio a sinistra:

Guida-Runkeeper-13

 

La pagina si ricarica automaticamente e mostra il file nella campitura di selezione; clicca di nuovo su “next”:

Guida-Runkeeper-12

 

Ecco la schermata di riepilogo della tua attività, con la mappa del tuo percorso, la distanza percorsa, il tempo e i valori di velocità e calorie bruciate:

Guida-Runkeeper-10

 

Scorrendo, puoi, anche in questo caso, completare i dati dell’attività con informazioni ulteriori, appuntare i tuoi commenti e le tue impressioni, condividere scegliere a chi mostrare l’attività e twittarla

Guida-Runkeeper-11

 

Puoi anche dire con chi eri.
Se le persone con cui hai corso hanno un profilo RunKeeper, puoi direttamente selezionarle dall’elenco dei tuoi amici, altrimenti puoi inserire il loro indirizzo e-mail e un nome.
Attraverso il nome, ricorderai che erano presenti, ma i loro dati non compariranno sul social e non saranno visibili agli altri utenti; gli amici menzionati, riceveranno un’e-mail con cui RunKeeper li avverte di essere stati inseriti e li invita a unirsi alla community.

Fra qualche settimana vorrei parlare della community Garmin (ho parlato del GPS qui) e di come “si interfaccia” – che espressione terribile! – con RunKeeper, ma per un po’ sarà meglio tornare a parlare di scarpe da running!

Anche voi usate una app per monitorare i vostri progressi, o fate parte di una community?
E se sì, quale?

 

 


Comments

Guida a Runkeeper — 4 Comments

  1. Salve. Io ho scelto un programma di allenamento che inizia il 20/7/2014,, ma io la prima attivita l’ho gia fatta(oggi è il 17/7) ,e non so come fare che quella attivita esca come completata.

    Ho provato a contrassegnarlo come completo ma mi dice che:
    Gli allenamenti programmati devono essere collegati a un’attivitaper essere contrassegnati come completi.
    Dice che devo farlo dal pc su runkeeper.com.

    Ma io non so come fare, perfavore aiutatemi

    • Io stò diventando matto da una settimana, e non ho ancora trovato il modo di collegare Runkeeper da cell (android) con il sito web. Altro che aggiornamento istantaneo sul web, ogni volta devo collegarmi e scaricare a mano la sessione.
      Qualcuno sa come si fa a sincronizzare PC e Telefono?
      Grazie per l’aiuto

      • Ciao Dan,
        ti prego di scusarmi se ti rispondo tanto tardi, ma il tuo commento mi era completamente sfuggito.

        Non ho il tuo problema e non saprei risponderti, ma giro la domanda agli amici di Facebook, sperando che qualcuno ti possa aiutare

  2. Pingback: [Inspirare, aspirare, espirare e... spirare] | LE COSE CHE HO IMPARATO

Leave a Reply