Adidas Supernova Glide 6 Boost

Coerente con il progetto e piena di fiducia nella nuova tecnologia Boost, Adidas l’ha messa anche nel modello Supernova Glide (finora, su questo blog, avevamo visto solo le Sonic Boost e le Energy Boost).

Si tratta di una scarpa da running neutra e molto ammortizzante, che rientra, infatti, nella categoria A3, ed è pertanto consigliata per allenamenti (o corse) lunghi e lenti.
Sotto certi aspetti resta la scarpa dedicata al running quotidiano, come le sue cinque edizioni precedenti, ma l’aggiunta dell’intersuola Boost  rende questa versione 6 una scarpa subito più tecnica, pensata per offrire un miglioramento delle prestazioni.
Se è vero quello che dicono le recensioni di chi le ha provate, anche con queste si corre più forte del normale, anche se “quanto forte” dipende sempre dal runner.

Anche con il modello Supernova Glide 6 Boost, Adidas va un po’ controtendenza e propone, nella stagione delle calzature ultracolorate ad alta visibilità, scarpe da running decisamente sobrie, spesso scure, monocromatiche o con abbinamenti di toni armoniosi.

Le caratteristiche evidenziate dalla casa madre sono:

Intersuola Boost: sviluppata con la Basf (l’industria chimica che tutti ci ricordiamo per le audiocassette… perché anche voi vi ricordate le audiocassette, vero?), si compone di tante “bollicine” di poliuretano, leggerissime, che al momento dell’impatto si comprimono, ammortizzando, e nello stacco tornano in forma, quasi dando una spinta alla corsa.

Tomaia e fodera in airmesh, per maggiori traspirabilità, comfort e leggerezza.

Tecnologia TORSION® SYSTEM nel’arco plantare, per garantire stabilità alla falcata

Aderenza anche sul bagnato, grazie alla suola realizzata in gomma Continental™

Eccezionale leggerezza per una scarpa da running di categoria A3

Riassunto

Casa di produzione: Adidas
Modello: Supernova Glide 6 Boost
Fondo ideale: strada
Ammortizzazione: elevata
Sostegno pronazione: no
Sostegno supinazione: no
Peso: <300 gr
Categoria: A3
Dislivello tacco/punta (drop): 8 mm
Tomaia: airmesh, leggerissimo e contenitivo, senza cuciture
Intersuola: Boost, ammortizzante e straordinariamente reattiva grazie alla composizione a cellette
Suola: gomma Continental™, più aderente sul bagnato
Tipi disponibili: uomo (bianca e nera con dettagli azzurri), donna (bianca e nera con dettagli rosa intenso)
Prezzo: medio (intorno ai 130,00/150,00 euro)

Reebok Zquick

Come ho già avuto modo di osservare, nel mondo delle scarpe da running, Reebok non è il produttore più affermato, perché paga lo scotto di essere un marchio modaiolo o concentrato sulle scarpe da basket, mentre, in realtà, è in grado di realizzare calzature che non hanno nulla da invidiare ai grandi marchi della corsa.

Attenta alla nuova tendenza del natural running, Reebok propone il modello Zquick, il cui nome la dice lunga sulla promessa di velocità e reattività della scarpa.

La speciale geometria della suola è ispirata agli pneumatici di categoria Z ed è studiata per offrire maggiori tenuta di strada e controllo del movimento, anche alle velocità più “spinte”.
Inoltre è estremamente flessibile ed elastica, così si piega con il piede e lo accompagna quando si allarga nella fase di impatto, aumentando, in questo modo, la superficie a contatto con il suolo e, di conseguenza, la presa su di esso.

Le caratteristiche evidenziate dalla casa madre sono

Suola modellata sul modello degli pneumatici di categoria Z, per un maggior controllo del movimento, con protezione della punta.
Tomaia senza cuciture, ancora più leggera.
Rete “Nanoweb” sulla tomaia, affinché il piede resti saldo nella scarpa, pur conservando una struttura leggera.
Intersuola in EVA leggera e sottile, con alloggio per il tallone.

Riassunto

Casa di produzione: Reebok
Modello: ZQuick
Fondo ideale: Strada
Ammortizzazione: moderata
Sostegno pronazione: no
Sostegno supinazione: no
Peso: ca. 250 gr
Categoria: A0
Drop (dislivello tacco-punta): 4mm
Tomaia: mesh ultraleggero senza cuciture e struttura Nanoweb
Intersuola: in EVA, sottile e con alloggio per il tallone
Suola: gomma sagomata sul modello degli pneumatici di categoria Z, molto flessibile
Tipi disponibili: uomo/unisex (grigio e viola, grigio e nero o solo nero), donna (corallo e nero)
Prezzo: medio (intorno ai 100,00 euro)

Vorresti risparmiare comprando le tue prossime scarpe da corsa su internet, ma hai paura di sbagliare modello e misura?
Inserisci la tua e-mail a lato e scarica gratis la mia guida!

Riceverai anche i prossimi post gratuitamente, senza spam e con la possibilità di cancellare l’iscrizione quando vorrai.

New Balance 1260 V3

 

Fedele alla politica di fornire una scarpa – in questo caso una scarpa da running – studiata anche per le esigenze più particolari (non dimentichiamo che l’azienda nacque come produttrice di plantari), New Balance dedica il modello 1260 V3 ai corridori che hanno bisogno di stabilità.

La scarpa è studiata per dare al runner una buona sensibilità del fondo stradale – grazie a materiali leggeri e un differenziale moderato – senza sacrificare l’ ammortizzazione nel tallone e il sostegno.

 

Le caratteristiche evidenziate dalla casa madre sono:

Sostegno antipronazione, per conferire stabilità e maggiore efficacia alla corsa degli iperpronatori.
Cuscinetto ABZORB® nel tallone, per ammortizzare e favorire il controllo del movimento.
Intersuola a doppia densità, che fornisce ammortizzazione e reattività, in uno spessore ridotto.
Drop di circa 8mm.

Migliori-scarpe-running-New-Balance-1260

Riassunto

Casa di produzione: New Balance
Modello: 1260 V3
Fondo ideale: strada
Ammortizzazione: buona
Sostegno pronazione: sì
Sostegno supinazione: no
Peso: <300 gr
Categoria: A4
Tomaia: mesh traspirante Fantom Fit, leggerissimo e contenitivo, senza cuciture
Intersuola: a doppia densità e in ACTEVA™ LITE, più leggera delle schiume tradizionali e più durevole nell’assorbire gli impatti
Suola: gomma resistente alle abrasioni
Tipi disponibili: uomo (blu elettrico con dettagli gialli, argento con dettagli arancioni, violetto e verde acido, nella suola), donna (argento con dettagli rossi e gialli, bluette con dettagli turchesi e color corallo)
Prezzo: medio (intorno ai 100,00/120,00 euro)

Scarpe-running-New-Balance-W1260

 Scarpe-running-New-Balance-1260

Salomon X Ultra GTX

Migliori-scarpe-running-trail

Giugno è alle porte e, con esso, l’estate.
Le giornate sono “lunghe”, inizia la stagione delle corse in montagna, più o meno estreme, e delle multi-days di orienteering… insomma, finalmente si corre fuori strada, non c’è più niente che ci possa fermare!

Oggi parliamo di una signora scarpa da trail running: Salomon X Ultra GTX.
Si tratta di una calzatura pensata per la corsa off-road anche con condizioni meno favorevoli, perché ha la tomaia in GoreTex che protegge dal bagnato, pur facendo traspirare il piede; una scarpa che si gode nelle avventure estive e che si sfrutta anche nelle uscite invernali.

Scarpe-running-trail-Salomon-X-Ultra-GTX

La punta della scarpa presenta una calotta in gomma che protegge il piede dagli urti, l’allacciatura avviene con il tipico sistema Quicklace™ di Salomon, la suola è in Contagrip™ e tutto il bordo della scarpa è contornato da un materiale che la protegge dal fango.
Sono, inoltre, delle scarpe stabili e ammortizzate, grazie all’intersuola “advanced chassis” studiata per una corsa reattiva e un controllo ottimale del movimento.
Infine, a differenza di altre scarpe da trail running, la Salomon X Ultra GTX presentano un profilo basso, che lascia al piede praticamente la stessa libertà di movimento delle normali scarpe da corsa.

 

Le caratteristiche evidenziate dalla casa madre sono:

Materiale impermeabile e traspirante (GoreTex), resistente alle intrusioni esterne.
Calotta protettiva in punta.
Allacciatura con coulisse “quicklace™” e taschino in rete per raccogliere l’eccesso dei lacci.
Suola resistente alle abrasioni e “grippante”, grazie a mescola e scanalature.
Intersuola ammortizzante e stabilizzante, per una corsa protetta, ma reattiva.
Profilo basso “da running”.

Scarpe-trail-running-Salomon-X-Ultra-GTX Scarpe-trail-running-Salomon-X-Ultra

Riassunto

Casa di produzione: Salomon
Modello: X Ultra GTX
Fondo ideale: off-road
Ammortizzazione: discreta
Sostegno pronazione: moderato
Sostegno supinazione: no
Peso: ca. 300 gr
Categoria: A5
Tomaia: GoreTex™ (impermeabile e traspirante) con protezione della punta in gomma
Intersuola: EVA, con inserto “advanced chassis™”, per maggiore stabilità e reattività
Suola: speciale mescola ad elevata resistenza “Contagrip™”, con marcate scanalature per maggiore tenuta di strada
Tipi disponibili: uomo (nera con dettagli bluette,  verde bosco con profili verde chiaro, antracite con profili rossi), donna (verde muschio con dettagli verde acqua, azzurro ghiaccio con profili azzurri e turchesi,  grigia e nera con dettagli rossi
Prezzo: medio (intorno ai 130,00 euro, relativamente contenuto in rapporto all’elevata specificità della scarpa)

Scarpe-running-trail-Salomon-X-Ultra

Under Armour Micro G Engage

Come se già non ci fossero state abbastanza scarpe da running fra cui scegliere, anche Under Armour – azienda americana principalmente famosa per la produzione di abbigliamento tecnico da corsa – ha messo sul mercato le proprie calzature dedicate ai runner.

Migliori-scarpe-running-Under-Armour-Engage

Anche Under Armour  vanta tecnologie proprie, con le quali mette a punto diversi modelli di scarpe, a seconda delle esigenze del corridore.

Le UA Micro G Engage sono scarpe discretamente ammortizzate (non il modello più ammortizzato dell’azienda), studiate per coniugare protezione e reattività.

Le caratteristiche evidenziate dalla casa di produzione sono:

Profilo essenziale, che dona leggerezza alla falcata grazie all’eliminazione di forme e materiali in eccesso.
Intersuola Micro G, che promette di trasformare in spinta la forza d’urto attutita.
Soletta in 4D Foam, per adattarsi perfettamente all’orma del piede.
Sostegno interno del tallone, per una maggiore stabilità.

 

Riassunto

Casa di produzione: Under Armour
Modello: UA MicroG Engage
Fondo ideale: strada
Ammortizzazione: discreta
Sostegno pronazione: moderato
Sostegno supinazione: no
Peso: < 220 gr.
Categoria: A2
Tomaia: mesh e schiuma traspiranti e ultraleggeri
Intersuola: Micro G® , ammortizzante e reattiva
Suola: gomma, più resistente nelle aree di maggiori impatto e abrasione
Tipi disponibili: uomo (anche in giallo ad alta visibilità), donna(anche in nero e lilla e in grigio con inserti gialli ad alta visibilità)
Prezzo: economico (entro i 100,00 euro)

Scarpe-running-Under-Armour-Micro-G-Engage

Calze da running: quali scegliere?

Proprio ora che comincio ad avere da parte un bel po’ di informazioni per mettere a confronto le migliori scarpe da running, i miei amici e qualche lettore hanno iniziato a chiedermi notizie sulle calze migliori per la corsa.

In effetti, anche le calza riveste un’importanza fondamentale per il comfort e, di conseguenza, la prestazione del runner, anche se spesso la si trascura.
Io stesso non mi ero soffermato più di tanto su questo accessorio, finché un giorno mia moglie non ha usato un paio di miei vecchi calzini di spugna resi ruvidi dai molti lavaggi, è tornata con le piaghe ai piedi e se l’è presa con me…

Oggi sono molte le aziende che propongono calze specifiche per il running (così come per altri sport), ma sono del parere che, con qualche accortezza, si possano fare corse soddisfacenti anche con calze più comuni.

Ho pensato, allora, di creare una piccola guida alla scelta, per riunire le informazioni più importanti e capire cos’abbiano di speciale le calze apposite.

 

Attenzione: se preferite, potete scaricare la guida in formato audio .mp3: è comodo se non si ha molto tempo per stare al computer (sono più di duemila parole; il file audio dura circa 15 minuti).
Chi è già iscritto alla newsletter, invece, l’ha ricevuta automaticamente.

Clicca qui per scaricare la guida alla scelta delle calze da running in formato .mp3

(Non temete: non è la mia voce ;))

Clicca di seguito per leggerla

(more…)

Puma Faas 600 e Puma Faas 600 S

Puma vanta di offrire scarpe da running per tutte le esigenze nella sempre più completa gamma Faas.

Il modello Faas 600 è la scarpa per runner che cercano maggiore ammortizzazione rispetto al modello ultraleggero “300″, ed è proposto sia con assetto neutro (Faas 600) che stabilizzante (Faas 600 S), cioè dotato di sostegno antipronazione.

Questa scarpa da corsa si colloca a metà nella scala di ammortizzazione Puma e si propone, perciò, come via di mezzo fra la calzatura da gara e quella più ammortizzata per corse lunghe; è una scarpa adatta al running quotidiano, cioè a quell’attività non particolarmente impegnativa, che può permettersi qualche concessione all’ammortizzazione, in favore di una maggiore leggerezza.

Sono scarpe che possono andare bene anche per gare lunghe, come la maratona, quando il chilometraggio elevato fa sì che si debba rinunciare a un po’ di leggerezza in favore di un maggiore assorbimento degli urti.

La versione neutra presenta un dislivello fra tacco e punta di 12 millimetri, mentre il drop della versione stabilizzante è di mm 8.

Entrambi i modelli sono disponibili sia in versione da uomo che da donna.
La particolarità dei modelli da donna Puma è di presentare non tanto e non solo una gamma di colori più femminili, quanto una struttura leggermente diversa, pensata per una diversa anatomia del piede: più spazio per gli alluci, forma più svasata e tacco più stretto.

Le caratteristiche evidenziate dalla casa madre sono:

Scanalature più profonde sull’avampiede – per rendere la scarpa più flessibile
Soletta intermedia in FaasFoam – FaasFoam è la schiuma brevettata da Puma per migliorare le caratteristiche di leggerezza, flessibilità e resistenza.
Suola incassata con “tecnologia Faas”, che offre intrinseca stabilità senza bisogno di ulteriori supporti.
Sistema di allacciatura “everfit”, per bloccare il piede senza impedirne la torsione naturale.

Come tutte le scarpe della gamma Faas, anche le 600 vantano una struttura essenziale, che riduce al minimo indispensabile la “zavorra” al piede del runner.

Scarpe-running-Puma-Faas-600

Riassunto

Casa di produzione: Puma
Modello: Faas 600 e Faas 600 S (stabili)
Fondo ideale: strada
Ammortizzazione: media
Categoria: A2
Correzione pronazione: solo nel modello S
Correzione supinazione: no
Dislivello tacco/punta: 12 mm il modello neutro; 8mm il modello “S” (stabile)
Peso: < 300 gr
Tomaia: AirMesh
Soletta: OrthoLite (traspirante, antibatterica)
Intersuola: FaasFoam
Suola: flessibile, grazie a scanalature profonde, incassata con “tecnologia Faas”.
Tipi disponibili: uomo, donna
Prezzo: medio (entro € 100/120,00)

Consigliata: ad atleti leggeri, corse brevi, allenamenti non troppo intensivi, gare lunghe (maratone)

 

 

Pearl Izumi Project E:Motion Road M3

Migliori-scarpe-running-PEARL-IZUMI- E-Motion-Road-H3

Torno immediatamente a parlare delle scarpe da running  Pearl Izumi perché, approfondendo l’argomento, ho scoperto che questa azienda produce una gamma, a mio parere, molto ben articolata.

Ad esempio, il modello E:Motion Road, di cui ho parlato la settimana scorsa, è proposto, oltre che nella già vista versione H3, anche in versione M3. Facciamo un po’ di chiarezza.

La Road H3, come visto, è una scarpa da corsa su strada molto ammortizzata.

La Road M3, invece, è ancora una scarpa per correre su strada dotata di elevata di ammortizzazione, ma fornisce un supporto antipronazione più blando, a livello del mesopiede.

In sostanza la stessa scarpa, con la stessa ammortizzazione (indicata dal numero 3, il più alto nella scala di questa marca) è disponibile per due diversi assetti, e questo contraddistinto dalla M è adatto a runner moderatamente pronatori, con arco plantare di media altezza.

Non solo: la versione M delle Project E:Motion Road è disponibile anche con un’ammortizzazione più lieve, e si chiama Road M2 (è scritto sulla soletta interna, ho controllato!)

C’è uno schema che compara tutti i modelli da running e chiarisce bene per che tipo di corsa (o di corridore) sono adatti:

 

Scarpe-running-PEARL-IZUMI- Comparazione

 

Anche in questo caso, le caratteristiche evidenziate dalla casa madre sono:

Tecnologia Dynamic Offset, per offrire un’esperienza di corsa fluida e senza choc.
Modello progettato per le esigenze di runner con arco plantare di altezza nella media e moderata tendenza alla pronazione
Drop basso
Intersuola ammortizzante e reattiva

 

Riassunto

Casa di produzione: Pearl Izumi
Modello: Project E:Motion Road M3
Fondo ideale: strada
Ammortizzazione: elevata
Sostegno pronazione: moderato
Sostegno supinazione: no
Dislivello tacco/punta: 4mm
Peso: < 300 gr.
Categoria: A3
Tomaia: mesh
Intersuola: in EVA, di maggior spessore per fornire maggior ammortizzazione
Suola: mescola di gomma
Tipi disponibili: uomo, donna
Prezzo: medio (intorno ai 130,00)

Consigliata:  a runner moderatamente pronatori, per lunghe distanze o a runner pesanti.

Scarpe-running-PEARL-IZUMI- E-Motion-Road-M3

 

Pearl Izumi Project E:Motion Road H3

Migliori-scarpe-running-PEARL-IZUMI- E-Motion-Road-H3

Pearl Izumi è una marca giapponese di abbigliamento sportivo che dirà poco ai runner e agli appassionati di corsa, ma che probabilmente sarà un po’ più familiare ai patiti della bicicletta, poiché è nota per produrre articoli per il ciclismo.

Da qualche tempo si è rivolta anche al mercato di altri sport outdoor, iniziando, com’era naturale, dal triathlon e dal duathlon, sviluppando, di conseguenza, anche una linea di prodotti per la corsa.

Le scarpe da running dall’evocativo nome “Project E:Motion Road H3 ” (in cui “Project E:Motion” è il nome della serie e “Road H3″ quello del modello) sono calzature molto ben ammortizzate, progettate per corse lunghe, e spiccatamente stabili, dedicate ai runner iperpronatori.

Le caratteristiche evidenziate dalla casa madre sono:

Tecnologia Dynamic Offset, per offrire un’esperienza di corsa fluida e senza choc.
Modello progettato per le esigenze di runner con arco plantare basso e forte tendenza alla pronazione
Drop basso
Intersuola ammortizzante e reattiva

Scarpe-running-PEARL-IZUMI- E-Motion-Road-H3

Riassunto

Casa di produzione: Pearl Izumi
Modello: Project E:Motion Road H3
Fondo ideale: strada
Ammortizzazione: elevata
Sostegno pronazione: elevato
Sostegno supinazione: no
Dislivello tacco/punta: 4mm
Peso: < 300 gr.
Categoria: A3
Tomaia: mesh
Intersuola: in EVA, di maggior spessore per fornire maggior ammortizzazione
Suola: mescola di gomma
Tipi disponibili: uomo, donna
Prezzo: medio (intorno ai 130,00)

Consigliata:  a runner iperpronatori, per lunghe distanze o a runner pesanti.

Spesso accade che le misure delle scarpe da corsa non corrispondano a quelle che indossiamo solitamente. Pearl Izumi fornisce una tabella di comparazione delle misure, per individuare con esattezza quale corrisponda alla lunghezza del proprio piede:

Misure-scarpe-running-pearl-izumi-uomo

Misure-scarpe-running-pearl-izumi-donna

Ma come si fa a misurare con esattezza la misura del proprio piede?
Come si può essere sicuri della correttezza della calzata, comprando le scarpe online?
È facile, ed è tutto spiegato mia guida gratuita, nella basta inserire l’e-mail nella colonna a destra.

 

Brooks PR MD

Schermata 03-2456743 alle 22.43.55

Non ci sono solo le maratone, i lunghi, i trail e le gare di orienteering: non ci crederete, ma si corre anche in pista e, per farlo, ci vogliono delle scarpe adatte.

Le Brooks PR MD sono delle scarpe da running dedicate al mezzofondo, ossia delle calzature da competizione chiodate e superleggere, eppure già dotate di una certa struttura, perché progettate per le specialità di atletica leggera di lunghezza maggiore, indicativamente comprese fra i 400 e i 1500 metri.

La struttura progettata per sostenere l’arco plantare nel movimento e i materiali ultraleggeri promettono di conferire velocità alla corsa. La sigla “PR MD”, infatti, sta per “Personal Record Middle Distance”.

Schermata 03-2456743 alle 22.44.35

Le caratteristiche evidenziate dalla casa madre sono:

Estrema leggerezza, grazie alla tomaia in mesh traspirante e traforato.
Struttura mediale flessibile, per conferire sostegno all’arco plantare.
Assetto asimmetrico.
Inserto in EVA nel tallone

Riassunto

Casa di produzione: Brooks
Modello: PR MD
Fondo ideale: pista
Ammortizzazione: no
Sostegno pronazione: no
Sostegno supinazione: no
Peso: < 150 gr.
Categoria: A8 (chiodate da pista)
Tomaia: mesh traspirante ultraleggero
Suola: chiodata
Tipi disponibili: uomo, donna
Prezzo: medio per la sua categoria (intorno ai 70,00 euro)

Schermata 03-2456743 alle 22.45.03 Schermata 03-2456743 alle 22.45.12

Consigliata: mezzofondisti, runner veloci per attività in pista, corridori leggeri impegnati in distanze inferiori ai 1500 metri.
Per ragioni che temo di non comprendere, l’azienda produttrice definisce queste scarpe come adatte soprattutto ad atleti giovani.

 

%d bloggers like this: